Wednesday, March 31, 2010

In questo preciso momento...

Servirebbe ben altro che semplici parole....

Pieno sole nel negozio rivestito di legno chiaro.
E' una giornata estiva ma lui indossa un giubbetto di pelle ed un maglione a collo alto.
E' alto, magro sui tren'anni ed ha i capelli finto spettinati dal gel.
Lei sta scegliendo dei vestiti, indossa dei pantaloni in pelle marrone ed un giubbetto avana.
Lui la guarda, lei gli sorride, bellissima.

Si sono incontrati di nuovo, dopo dieci anni.
Lei l'ha lasciato, ma sembra contenta di averlo ritrovato.
Ora lui va da lei, le prende la mano e le dice, comunque non sai quanto ti ho amata.
Lei sorride, niente di più.
Lui di fronte a quel sorriso, esce dal proprio corpo e cominciaa guardare la scena dall'alto, vede spandersi per il negozio un coltre gialla.
Riesce ad avere una chiara percezione di cosa sta succedendo è il suo amore che si spande tutto intorno e lui può sentirlo oltre che vederlo.
Poi la prende per mano e la porta in stanza adiacente al negozio dove ci sono alcune sedie.
Stanno per proiettare il film della loro vita. Non ci sono abbastanza posti così lei gli si siede sulle ginocchia.

All'improvviso un urlo, lui si alza, le lacrime gli scendono copiose e pesanti come se fossero miste a miele, prende suo figlio, lo porta nel letto e si sdraia al suo fianco.
Il cuscino è bagnato, ha fatto questo sogno incredibile e non riesce a svegliarsi, fino a sera.





Lei ha questa capacità sorprendente di farmi piacere più la sua versione di quella originale.
Ma perchè non sono nato in Francia? O in qualsiasi altro paese intendo...

E poisaranno stati il Lazio ed il Piemonte ma stanotte ho fatto un sogno e non mi capitava da anni.
E tutte le emozioni non provatein questi anni di notti tranquille si sono concentrate lì.
Mi sono svegliato in lacrime ed ancora sto sottosopra.
Ma stamattina ho capito che porterò sempre con me il mio zainetto pieno di sentimenti gioie e delusioni, e forse visto che sono rinco alcune vale la pena scriverle no?

Che sia questo il senso?

2 comments:

gentediberlino said...

è bello che tu ce l'abbia quello zainetto.
ti fa voler bene anche da gente che non ti ha mai visto
Ale

gianlu said...

Grazie Ale mi serviva proprio un commento qui...
;-)